Contenuto principale

Cosa facciamo

Cosa facciamo

Il Comitato provinciale per le comunicazioni, al pari degli altri comitati ormai presenti nella quasi totalità delle Regioni, opera nella duplice veste di organo della Provincia - per conto della quale, in relazione al Consiglio e alla Giunta, svolge soprattutto funzioni consultive, come risulta dall'art. 4 della legge provinciale del 18 marzo 2002, n. 6 - e di organo funzionale dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.


Compiti

I compiti del Comitato Provinciale per le Comunicazioni sono disciplinati sia dalla legge statale n. 249 del 31 luglio 1997, che dalla legge provinciale n. 6 del 18 marzo 2002, che attribuisce al Comitato provinciale un compito di consulenza nel settore dei mass-media.


Conciliazione settore telefonico

La conciliazione non è, quindi, un processo, cioè un'azione giudiziale, e non stabilisce chi ha torto e chi ha ragione, ma cerca di trovare una soluzione alla controversia insorta tra utente e operatore, con la soddisfazione di entrambi. Il tentativo obbligatorio di conciliazione è esperito presso il Comitato Provinciale per le Comunicazioni. La procedura di conciliazione presso il Co.Re.Com. è gratuita.


Osservanza par condicio

Il Corecom di Bolzano svolge attività di coordinamento, vigilanza e controllo delle trasmissioni di informazione politica nel corso delle campagne elettorali e referendarie.


ROC - Registro Operatori di Comunicazione

Il Registro degli Operatori di Comunicazione, è un registro unico adottato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni con la finalità di garantire la trasparenza e la pubblicità degli assetti proprietari.


Contributi statali

Il controllo e la procedura amministrativa per lo stanziamento dei contributi statali a favore delle emittenti locali TV rientrano nei compiti del Comitato Provinciale per le Comunicazioni in base alla legge statale n. 448 del 23 dicembre 1998. I contributi statali per le emittenti locali RF vengono erogati invece direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministeri.


Analisi risonanza mediatica

Analisi risonanza mediatica

Ormai sia all'estero che in molte regioni italiane, un'analisi di risonanza mediatica è sempre una delle iniziative concomitanti a importanti elezioni. In considerazione di questo fatto, il Comitato provinciale per le comunicazioni ha fatto effettuare dalla rinomata ditta "Mediawatch" di Innsbruck tali analisi in occasione delle elezioni politiche 2006, dell'elezione per il Consiglio provinciale 2008 e delle elezioni comunali 2005 e 2010.


Programmi d’attività

Entro il 15 settembre di ogni anno il Comitato provinciale per le comunicazioni presenta all'Ufficio di Presidenza del Consiglio Provinciale e all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, limitato alle funzioni delegate, il programma d'attività per l'anno successivo con relativa previsione di spesa.


Per aprire i documenti PDF contenuti in questa pagina occorre installare un lettore PDF.
Se non ne hai già installato uno nel tuo sistema, puoi scaricare:
Lettori PDF liberiun lettore PDF libero
Adobe© Reader©il programma Adobe© Reader©

Inizio pagina